Funtanaliras – Vermentino di Gallura DOCG “Cantina del Vermentino” – Annata 2018

La Sardegna, splendida isola incastonata nel Mar Mediterraneo, ritorna protagonista del mio blog con questo splendido Vermentino proveniente dalla zona storica di questo vitigno: La Gallura.

Per chi non lo sapesse, la Gallura si trova nella zona Nord – Est dell’isola all’interno della provincia di Olbia- Tempio. Si tratta di una zona caratterizzata da un sottosuolo granitico che esalta il lato “minerale” dell’uva.

Ai nostro occhi si presenta brillante e con un bel giallo paglierino con qualche riflesso verdolino in controluce. Se ruotiamo il bicchiere notiamo come le gocce che si formano scendono con una discreta velocità verso il fondo del bicchiere.

Non possiamo definirlo un vino consistente ma si percepisce un certo “peso specifico” del vino.

Catarratto 27 “Terre di Gratia” – Annata 2018

La Sicilia torna protagonista della mia sezione “OK, LA BOTTIGLIA è GIUSTA” con uno dei vitigni più rappresentativi e coltivati all’interno di questa isola: il Cataratto. In particolare, vi presento un Catarratto proveniente dalla provincia di Palermo, per la precisione da Camporeale (entroterra palermitano).

Ai nostri occhi si presenta brillante, se non cristallino (la luce si riflette in maniera splendida all’interno del bicchiere). Giallo paglierino intenso e di media consistenza perché le gocce che si formano dalla rotazione del bicchiere scendono abbastanza velocemente dalle pareti del bicchiere stesso.

Erasmo / Cuvée  de Barena – Prosecco DOC Extra Dry “La Vigna del Mar”

Amici del Gulliver, questa volta il vostro esploratore del gusto vi presenta una chicca proveniente dall’Isola di Sant’Erasmo che compone con altre piccole isole (Burano, Murano, ed altre) il corollario di Venezia. Per chi non lo sapesse, l’isola di Sant’Erasmo assieme a quella di Mazzorbo costituivano “l’orto” di Venezia dove venivano coltivate le varie colture come carciofi, lattuga, vitigni, ecc….

La particolarità risiede nel fatto che le viti sono soggette all’acqua alta, ci sono giorni dove l’acqua arriva a sommergere anche metà della vite.  Uno spettacolo unico.

Visivamente si presenta con un bel giallo paglierino e con un’ottima brillantezza. (Se poniamo il bicchiere in controluce, notiamo come riflette egregiamente la luce del sole). Alla mescita, si forma una delicata schiuma non eccessivamente alta che dopo qualche secondo si riduce ad una piccolissima coroncina quasi impercettibile tra le pareti del bicchiere.

Bianco “Rocca Brettia” - Annata 2017

Amici del Gulliver, per la prima volta la mia cantina personale vi propone un vino proveniente dalla Calabria. Si tratta di una regione molto interessante dal punto di vista enologico che sta rifiorendo dopo molti anni di abbandono. Nel caso specifico, vi descriverò questo blend di Greco di Bianco e Pinot Bianco. Si tratta dell’unione tra due vitigni molto diversi da loro, il Pinot Bianco molto sviluppato nei paesi nel nord mentre il Greco di Bianco rappresenta la Calabria in tutta la sua potenza.

Cristallino, dal colore giallo paglierino ci trasmette l’idea di essere un vino vivace e pieno. Allo stesso tempo, notiamo dalla rotazione del bicchiere come le gocce che si sono formate lungo le pareti del bicchiere stesso scendano con una discreta velocità. Non possiamo considerarlo un vino consistente ma ci fa capire la presenza di un certa percentuale di glicerina nel vino.

Rosè Brut Val De Cune – Vino Rosato Spumante “Val De Cune”

La Cantina del vostro amato Gulliver, vi propone un Rosè ottenuto dalla spremitura di uve Pinot Nero (100%) coltivate nella zona di Valdobbiadene. La spumantizzazione è avvenuta attraverso il metodo Charmat / Martinotti (lo stesso processo utilizzato per il Prosecco).

Il Pinot Nero è un vitigno molto eclettico che si presta anche nella realizzazione di spumanti . Il residuo zuccherino si colloca tra gli 8 e 9 g/l facendo cosi rientrare questo spumantizzato nella categoria dei Brut.

Dalla mescita emerge una bella spuma alta qualche centimetro che piano piano si dissolve creando una delicata e fine coroncina intorno ai bordi del bicchiere. Se poniamo il bicchiere in controluce ci accorgiamo di come i raggi del sole riflettano splendidamente nel bicchiere stesso: ottima brillantezza.